Category Archive9 – richieste di aiuto



1 - storie di rivolta &7 - evasioni &8 - ribellioni &9 - richieste di aiuto 06 Feb 2017 08:51 pm

Braccato, in cerca di solidarietà, viene fucilato sul posto.

Burolo (TO), 30 novembre 2016

Il cinghiale stava fuggendo da una battuta di caccia e aveva cercato riparo su un terrazzo al piano terra. Il sindaco: “..  dopo che la signora è riuscita ad aprire il cancello automatico e a far uscire l’animale, ho fatto fuoco. L’ho fatto per tutelare la sicurezza dei miei concittadini».

Il sindaco di Burolo  è  un cacciatore.

Articolo qui

(Fonte: www.lastampa.it)

9 - richieste di aiuto &approfondimenti 11 Set 2016 10:08 pm

Il pianto funebre per Bram.

Donkey Farm Foundation, Paesi Bassi, 24 giugno 2016

Tutte le vite sono degne di lutto.

 

(Fonte: www.nonsoloanimali.com)

Video e articolo:

Asini si riuniscono in gruppo per dire addio al loro amico morto

 

1 - storie di rivolta &9 - richieste di aiuto 07 Apr 2016 09:08 am

Aiutiamo il cinghiale Marti a salvarsi!

marti

Aggiornamento importante (7 aprile).

Marti, il cinghiale su cui pendeva un’ordinanza di “abbattimento”, si è salvato grazie alla mobilitazione di tutte le persone solidali e all’intervento del Rifugio Miletta, dove ora sta per essere accolto (purtroppo non è in condizioni di essere messo in libertà).

La presenza della responsabile del rifugio e dei/lle solidali che si sono recate sul posto è stata determinante per impedire che le autorità uccidessero sul posto Marti, così come è stata importante la pressione e la diffusione di vari appelli da parte della Rete dei Santuari e numerose persone da altre città.

Grazie a tutt*!

———————————

Aiutiamo a salvarsi il cinghiale Marti!

Ieri a Genova è stato avvistato nelle vicinanze dell’ospedale San Martino.

Leggi l’articolo di Repubblica di ieri

AGGIORNAMENTO

All’01,30 di stanotte Marti sta dormendo in un’aiuola dell’ospedale. Sul posto c’è la responsabile del Rifugio Miletta insieme a una decina di persone. La polizia provinciale se ne è andata e ha lasciato Marti in un posto abbastanza sicuro per impedirgli di andare sulla strada trafficata che confina con l’ospedale. Il nostro gruppetto di amic* staranno lì tutta la notte a guardia e domani mattina faranno pressione per farselo consegnare (Marti dovrebbe avere 6/8 mesi e pesa sicuramente più di 50 kg).

Il Sindaco ha emesso un’ordinanza che prevede la cattura o l’abbattimento, ed è quindi necessario che chiunque può si rechi sul posto per impedire che le autorità lo abbattano sul posto.

Abbiamo attivato un’infoline: tel. 3341508540.

 

 

 

1 - storie di rivolta &7 - evasioni &9 - richieste di aiuto 11 Mar 2016 05:28 pm

Solidali con la resistenza dei cervi in Cansiglio

Tambre, Piana del Cansiglio (BL), 10 marzo 2016

Blitz di notte in Cansiglio: liberati i cervi che stavano morendo di fame

Alcuni sono morti, per l’impossibilità di alimentarsi, considerata la presenza di mezzo metro di neve. Una cerva è annegata nella pozza d’acqua del pascolo; era incinta. Ma i più, intorno ai 25, sono riusciti a fuggire. Attraverso un varco nella recinzione, aperto da ignoti durante la notte, ma scoperto dagli animali al loro risveglio.

Eppure, la causa della morte degli ungulati non va ricercata solo nel maltempo: sotto accusa sono soprattutto le recinzioni poste nel bosco per isolare gli animali dai pascoli, e che violentando l’ecosistema e impedendo ai cervi di spostarsi liberamente ne mettono a rischio la sopravvivenza.

Leggi articolo e anche  questo

 

(Fonte:www.oggi treviso.it)

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &8 - ribellioni &9 - richieste di aiuto 08 Feb 2016 06:03 pm

Muore un cavallo alla Sartiglia.

Oristano, 7 febbraio 2016

Continuano a chiamarli “incidenti”, continuano a sminuire e svilire le ragioni di chi esprime (“Ha manifestato un certo nervosismo, impennando…”) la sua chiara volontà. Balza agli occhi l’intento di occultare e misinterpretare le sempre puntuali resistenze di chi, trascinato a forza, contro la propria volontà, avrebbe di certo scelto di trovarsi altrove.
Provocare paura, scatenare rabbia e disperazione, ed avere il coraggio di parlare di “incidente”.

Leggi l’articolo

(Fonte: www.linkoristano.it)

2 - allevamenti e macelli &9 - richieste di aiuto &approfondimenti 02 Feb 2016 11:54 am

Tommaso, Sarchiapone e Pulcinella

Uccisi perché inutili per le fabbriche di latte: la strage dei bufalini

«Tommaso — racconta ancora Marcello — amava gli animali, e non sopportava che i bufali maschi venissero abbandonati a morire nelle fosse perché ritenuti inutili per la filiera produttiva. Per questo li salvava e li portava a vivere nella Reggia». ilmanifesto.info

 

1 - storie di rivolta &8 - ribellioni &9 - richieste di aiuto 13 Gen 2016 12:41 am

Ferito, cerca rifugio in un’ edicola.

Lucca, gennaio 2016

 

Era solo ed era  ferito. Cercava un po’ di aiuto  e un riparo ma ha trovato solo schiamazzi isterici,  divise che respingono  e neanche un briciolo di solidarietà.

La storia si ripete sempre uguale per chi è straniero.

 

Qui l’articolo

(Fonte: www.iltirreno.gelocal.it )

1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &9 - richieste di aiuto 15 Dic 2015 05:04 pm

Quei confini di filo spinato

Croazia, dicembre 2015

Filo spinato che strappa, ferisce, blocca, separa, uccide. Rotte migratorie che  si interrompono, passaggi naturali  che si ostruiscono,  speranze di fuga che si infrangono.  L’assurda invenzione del filo spinato come barriera fisica ma soprattutto mentale.

Il filo spinato “impedisce che sboccino i fiori”.

Filo spinato“una poesia di Peter, bambino ebreo ucciso dai nazisti nel ghetto di Terezin

Su un acceso rosso tramonto,
sotto gl’ippocastani fioriti,
sul piazzale giallo di sabbia,
ieri i giorni sono tutti uguali,
belli come gli alberi fioriti.
E’ il mondo che sorride
e io vorrei volare. Ma dove?
Un filo spinato impedisce
che qui dentro sboccino fiori.
Non posso volare.
Non voglio morire.
—————————————–
(Fonte: www.prijatelji-zivotinja.hr)

1 - storie di rivolta &8 - ribellioni &9 - richieste di aiuto 13 Dic 2015 09:57 pm

Cerca ogni giorno di fermarlo

Sarsi, India, novembre 2015

Quattro anni fa suo figlio fu investito proprio da questo bus. Da allora, quasi ogni giorno, lei va a cercare di fermarlo.

Ogni vivente ha il proprio irripetibile modo di essere nel mondo, di gioire e di reagire al dolore.

 

1 - storie di rivolta &8 - ribellioni &9 - richieste di aiuto 07 Nov 2015 04:09 pm

Quella bancarella vegan non s’ha da fare…

Roma, novembre 2015

Nel mercato romano non la vogliono, ma la titolare difende la sua attività e il suo messaggio animalista. I bimb* rom, che sono suoi amici, fanno cordone attorno a lei contro sopraffazione, ottusità, violenza.

QUI la notizia

(fonte e foto: radiocolonna.it)

Schermata 2015-11-07 alle 11.21.17

 

Pagina successiva »