Monthly Archiveluglio 2018



1 - storie di rivolta &8 - ribellioni 18 Lug 2018 12:46 am

“.. se vuole, sa far male”

Roma, luglio 2018

La brutta bestia dell’articolo è un ragno violino, così lo chiamano. Il suo carattere è schivo – dicono gli esperti – resta nascosto e vive in disparte, come fosse un eremita.Vive tranquillo nei solai, nei luoghi appartatati e tranquilli  e generalmente non attacca ma quando “si incattivisce” – dicono sempre gli esperti – ( quando cioè lo disturbano, lo stanano, lo attaccano) arriva addirittura a mordere…pensate un po’!

L’articolo

(Fonte:www.ilmessaggero.it )

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 11 Lug 2018 08:26 pm

Scappa dal mattatoio prima di essere macellato.

Carmaux (FR), 10 luglio 2018

Ha reagito con forza ai tentativi di cattura della polizia ed è stato colpito da ben due proiettili di sedativo prima di cedere. La pena di morte viene così ritardata…

Ora la Fondazione Brigitte Bardot ha proposto di accoglierlo nel suo rifugio ma la decisione finale, purtroppo, spetta all’allevatore.

Notizia qui.

(Fonte: www.francesoir.fr )

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 06 Lug 2018 09:49 am

“Rodeo col caprone”: “momenti country”

Un montone in fuga per due giorni in provincia di Milano. Proveniva, probabilmente, da un allevamento della zona, ed è stato catturato da vigili, carabinieri e un veterinario.

Il giornale locale che ne ha dato notizia titola “Rodeo col caprone” e parla di “momenti country”, come se si trattasse di una simpatico spettacolo fuori programma per gli abitanti della zona.

Nella foto, carabinieri e vigili mentre, divertiti, immobilizzano la preda in posa davanti ai fotografi.

Qui l’articolo del giornale locale.

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 05 Lug 2018 11:10 am

Bonnie, la vitellina in fuga dal mattatoio accolta dai cervi

 

Bonnie aveva quattro mesi, era una mucca sfruttata in una fattoria di New York.

Destinata ad essere separata dalla madre e mandata al macello, è fuggita nel 2017, riparando in un bosco dove è stata accolta e aiutata da un branco di cervi.

Con l’arrivo dell’inverno le sue possibilità di sopravvivere diminuivano drasticamente, e per questo è stata salvata dalle attiviste di Farm Sanctuary, il rifugio per animali un tempo sfruttati dove ora vive.

Alcuni articoli in italiano: Il Secolo XIXLa Stampa

Fonti originali: Mercy for AnimalsFarm Sanctuary