Category Archive3 – circhi



1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni &8 - ribellioni 03 Apr 2018 07:28 pm

Una elefantessa evade dal circo.

Fara Gera d’Adda (BG), 3 aprile 2018

Si è presentata l’occasione ed è fuggita… per gustarsi un po’ di erba fresca, per  correre, per vivere senza sbarre.

QUI articolo di www.bergamonews.it

 

 

 

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 29 Gen 2018 11:33 am

Prigioni viaggianti

Cortona, marzo 2015

Due lama sono riuscite ad evadere da un circo. Eccole. Subito ricercate e presto riportate alla loro schiavitù, ai loro desideri repressi, alla loro vita negata.
QUI l’articolo

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 26 Gen 2018 10:16 am

Asfalto da raspare

Germania, settembre 2016
Un nome non suo. Luci dello spettacolo, fari delle auto. Esplosioni di musica e mani, di motori. Asfalto da raspare nella corsa pesante.
Un leone marino fuggì dal circo di Coburg bloccando il traffico cittadino mentre cercavano di riprenderlo. Venne bloccato dalla polizia.
QUI l’articolo

3 - circhi &8 - ribellioni 30 Nov 2017 11:44 pm

Mentre Parigi dorme, una tigre evade.

Parigi, 24 novembre 2015

Evade dal circo Bormann Moreno, che stava montando le tende nel centro di Parigi.

Il proprietario del circo, che ha rintracciato la tigre prima degli agenti, l’ha uccisa a fucilate. L’uomo è poi stato arrestato dagli agenti. ..probabilmente non per l’ammazzamento, ma per la mancata custodia.

Articolo

(Fonte: www.quotidiano.net)

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 28 Ott 2017 04:14 pm

Elefantessa evasa dal circo

Sassari, luglio 2017

Pochi passi fuori di prigione.

il VIDEO

Qui la notizia (sardegnalive.net)

1 - storie di rivolta &3 - circhi 07 Ott 2017 03:44 pm

Domata? Uccisa

Atlanta, settembre 2017

Vanno e ancora vanno i carichi di corpi schiavizzati, scorrono invisibili in un traffico distante. Con la stessa sete, nello stesso buio, trascinati nelle stesse marce forzate verso il nulla… Verso i macelli, verso piccole o grandi fabbriche di carne, zoo, circhi… Delle 14 tigri ‘domate’, già sfruttate e destinate a una nuova schiavitù in Germania, una è riuscita a evadere dal camion. La polizia l’ha freddata.

QUI l’articolo

 

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 24 Lug 2017 08:30 pm

ELEFANTE IN FUGA

Ennesima fuga per la libertà di un elefante detenuto in un circo. Il 17 luglio a Porto Cesareo un elefante viene avvistato mentre, allontanatosi dal circo in cui era detenuto, cammina lungo la strada.

Vengono subito chiamati i suoi “padroni” e la sua fuga termina ben presto.

Sull’accaduto è intervenuto Paolo Bernini del M5S che da anni ormai, seguendo l’esempio di altri personaggi politici prima di lui, sbandiera il suo sincero animalismo come un vessillo.

Secondo quotidiano.net, Bernini avrebbe sostenuto che l’episodio “dimostra la totale incapacità di gestire gli animali da parte dei circensi”, incapacità che costituirebbe un rischio “per la salute e la tutela dell’incolumità pubblica”. Per questo, sostiene, ha chiesto alle forze dell’ordine di intervenire per “evidente omissione di custodia”. Insomma, per controllare che i circensi intensifichino i loro controlli, rafforzino le sbarre, chiudano bene catenacci e serrature, affinché, la prossima volta che l’elefante, o qualche altro prigioniero, cerchi di ribellarsi al suo destino di reclusione e sfruttamento, non abbia possibilità alcuna di riuscita.

Ora, prendendo per veritiere le dichiarazioni riportate dal giornale, e pur considerando le difficoltà che spesso l’onorevole incontra nell’esprimersi (ricordiamo le sue scuse dopo l’intervista a Ballarò del lontano 2013), ci piacerebbe suggerire a Bernini di riflettere sulla contraddizione tra le sue affermazioni ed il suo essere animalista e vegano. Se sei animalista e vegano, dovresti tifare per gli animali, sostenere i loro atti di ribellione, essere solidale con la loro resistenza. Riconoscere nei loro tentativi di evasione la loro determinazione, la loro capacità di pensare, ponderare, agire. Non atti fortuiti dovuti alla negligenza dei loro carcerieri. E, soprattutto, dovresti gioire per ogni fuga, non chiamare gli sbirri affinché obblighino i carcerieri di cui sopra a costruire galere più sicure.

 

Fonti:

http://www.corriere.it/foto-gallery/animali/17_luglio_18/salento-l-elefante-fugge-circo-passeggia-strada-le-auto-e6300b44-6b90-11e7-9094-d21d151198e9.shtml

http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/07/17/foto/salento_elefante_cammina_per_strada-170960889/1/#1

http://www.salentolive24.com/2017/07/16/porto-cesareo-traffico-bloccato-da-un-elefante/

http://www.quotidiano.net/benessere/animali/animali-elefante-bernini-1.3278910

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &3 - circhi 14 Lug 2017 10:20 am

Evasione dal circo

Australia, 10 luglio 2017

Un cammello detenuto nel circo royale è riuscito ad evadere. Rincorso nel traffico dalla polizia, è stato fermato in un campo da golf.

Nell’articolo (theguardian.com) si ricordano le fughe di altri animali.

 

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 03 Lug 2017 07:58 pm

Complicità

Venerdì 30 giugno, nelle prime ore dell’alba, Kelly è fuggita dal luogo ove era reclusa e costretta ad esibirsi: il Baraboo Circus World. E’ stata avvistata in un giardino privato, ove si era fermata a rifocillarsi, e ricondotta nella sua prigione.

Il Baraboo Curcus World è una sorta di museo dedicato al circo con animali, fondato nel 1954 da un ex dipendente del Ringling Brothers Circus. Qui, accanto a tendoni e carrozzoni che raccontano la storia del più triste spettacolo al mondo, durante la stagione estiva vengono radunati domatori con il loro seguito di animali in catene “per meglio raccontare la storia del circo americano”.

Quest’anno, tra gli animali ci sono anche due elefantesse: Kelly e Isla, di quarant’anni.

Ed è stata Isla a permettere la fuga di Kelly.

Secondo quanto affermato dal direttore del circo, infatti, Isla ha divelto il chiavistello che teneva chiusa la porta della loro prigione. Dove è rimasta, mentre la sua compagna ha tentato invano di conquistare la libertà.

Ora, promette il direttore, terranno sotto controllo Isla, che ha dimostrato “di avere una cattiva influenza sulla sua amica”, e “prenderanno tutte le misure necessarie” per impedire che le due possano di nuovo tentare di spezzare le proprie catene.

 

Fonti:

http://host.madison.com/news/local/elephant-escapes-from-circus-world-in-baraboo-strolls-through-neighborhood/article_1ca8b3d6-cced-5211-b62f-079b269ffddc.html

http://www.circusworldbaraboo.org/explore/animals/

http://edition.cnn.com/2017/06/30/us/wisconsin-elephant-escape/index.html

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni &8 - ribellioni 08 Apr 2017 01:16 am

Il (breve) viaggio dell’elefante evaso dal circo Orfei.

Viterbo, 6 aprile 2017

Un elefante cammina lentamente nelle strade di Viterbo, trova qualcosa nei rifiuti, prosegue fino a quando non viene fermato.

Come Salomone, giunto dall’India per stupire le folle  : “Procedeva l’elefante con il suo passo misurato, senza premura, il passo di chi sa che per arrivare non sempre è necessario correre. All’improvviso una bambina  sui cinque anni […] si staccò dalla mano della madre e corse verso l’elefante. Un grido di spavento uscì dalla gola di quanti si accorsero della tragedia imminente, le zampe dell’animale che travolgevano e calpestavano il povero corpicino,[…] un lutto, una terribile macchia di sangue nello stemma della città.  Significava non conoscere salomone. Avviluppò con la proboscide il corpo della bambina come se l’abbracciasse e la sollevò in aria come una nuova bandiera, quella di una vita salvata all’ultimo istante, quando ormai era perduta”

Josè Saramago, Il viaggio dell’elefante

QUI la notizia

(Fonte: www.viterbonews24.it)

Pagina successiva »