Monthly Archiveluglio 2014



1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &8 - ribellioni 31 Lug 2014 10:07 pm

L’asino reagisce alla violenza

Tunisia, 29 luglio 2014

Tenta di sodomizzare il suo asino e questo lo uccide. Ritrovato nel deserto senza pantaloni e morto tra atroci sofferenze il giorno dopo, l’uomo pare abbia tentato una violenza sessuale sull’animale che lo ha colpito con 3 calci al petto e uno in faccia. Tracce di sperma sono state rinvenute sulle parti intime della vittima.

art-ane-salafiste

Qui l’articolo (tunistribune.com)

1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &8 - ribellioni 30 Lug 2014 09:04 am

Da ore cercavano di ‘addestrarla’

2012, provincia di Brescia
Violenta la sua reazione. Esasperata da ore di traino per piegare la sua volontà, si è scrollata via tutto…
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
(foto di archivio)

Qui la notizia (giornaledibrescia.it)

1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &8 - ribellioni 29 Lug 2014 11:21 pm

Costretto a tirare la carrozza, si ribella

Susegana (TV), 28 luglio 2014
La Ford Fiesta con cui il cavallo si è scontrato era nuova, che peccato!

Il cavallo no, con molta probabilità non era nuovo. La maggior parte dei cavalli che vengono attaccati ai calessi e costretti a marciare nel traffico cittadino, per diletto o per lucro, sono “reduci” degli ippodromi, svenduti a prezzi stracciati dopo una “carriera” sfiancante nelle corse al trotto.

E’ fastidioso come nell’articolo si tenda ad equiparare la dignità di un’auto “appena uscita dal concessionario” con quella di una persona non umana, un cavallo che si è ribellato all’insensatezza delle nostre azioni.

Perchè i cavalli, contrariamente a quanto si dice nell’articolo, non si “imbizzarriscono”, non diventano “bizzarri”, strani, matti.

Con il loro comportamento, che ci mette in quel momento in difficoltà, ci stanno dicendo qualcosa, ci stanno dando la loro opinione su quello che gli stiamo chiedendo e costringendo a fare.

Non sappiamo niente della dinamica di questo incidente: forse è stata un’imperizia del guidatore ( e non fantino, come dice sbagliando l’articolo, perchè i cavalli attaccati alle carrozze hanno driver o guidatori e non fantini che possono essere disarcionati) che non ha saputo valutare l’insofferenza del suo “schiavo”.

Quel che speriamo è che questo incidente, questo atto di ribellione, non costi troppo caro al cavallo, con una punizione fisica una volta rientrato “da dove è venuto” e con una vendita al commerciante e quindi al macello.

Perchè nel mondo dell’equitazione i ribelli si eliminano.

Egon Botteghi
Qui l’articolo (Il Gazzettino di Treviso)
20140728_75343_cavallotv

 

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 28 Lug 2014 01:14 am

Era stato ripreso

Satriano, (Catanzaro), 2013

E’ evaso ed ha corso sulla strada finchè, a fatica, non l’hanno ricatturato. A lui (o lei) è andata così. Ci aveva provato, a dire la sua. Pretendeva ciò che gli era dovuto: la libertà. Sarà stato macellato come  migliaia di altri come lui…

Leggiamo di… (www.soveratiamo.com)

Maiale_per_strada_Satriano

 

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 27 Lug 2014 11:57 pm

Evade da un allevamento nel cremasco

Dovera, 20 luglio 2014

Una femmina di maiale è evasa da un allevamento. Un allevatore l’ha presa in consegna in attesa del ‘proprietario’, ma c’è già una richiesta di adozione da parte dell’associazione Vitadacani con mobilitazione nel web a supporto (#maialePostino e IVANA libera! su fb) Al fianco degli animali che resistono e si ribellano! Lotta solidale anche con i prigionieri non umani!

Qui la notizia della fuga (LaProvincia)

UpkPfA5XLjgKBu9VFKlfxGctuulCuf564QAHQrwFSSk=--

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 26 Lug 2014 05:10 pm

Queens: evade dal macello e si salva

Queens (NY), 2009

E’ riuscita a sfuggire dalle mani del macellaio ed ha iniziato una corsa forsennata nel traffico, travolgendo tutto e tutti. E ce l’ha fatta. Si è salvata. Ora si chiama Molly.

Leggi la notizia (www.nydailynews.com)

 

alg-cow-jpg

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 26 Lug 2014 04:45 pm

Svizzera: evadono e bloccano la linea ferroviaria

Berna, aprile 2014

Sei bovini sono evasi da un recinto a Berna ed hanno diretto la loro fuga sui binari ostacolando la circolazione dei treni. Quattro di loro si sono allontanati di circa dieci km ed hanno opposto molta resistenza alla cattura.

Qui la notizia (fonte articolo e foto: Tio.ch)

__TFMF_anco0g55x2irw3451rjhggn3_be271e31-4a6c-46a9-81f8-bbe05a7e3511_0_p

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 25 Lug 2014 04:15 pm

Messico: giraffa evade dal circo

19 luglio 2014
Monterrey, Messico
Una giraffa ha tentato la fuga dal circo Barley eludendo la sorveglianza.
Si è messa a correre cercando la libertà e si è ritrovata in strada, rischiando di essere investita. Il suo sogno è durato poco.
Rincorsa con un bastone , è stata ricondotta agli arresti.

P21-98166

Qui la notizia (fonte:animanaturalis.org)

GUARDA IL VIDEO DELLA FUGA

1 - storie di rivolta &9 - richieste di aiuto &approfondimenti 22 Lug 2014 03:07 pm

Asilo politico per Camilla – appello

muccavinci
CHIEDIAMO ASILO POLITICO PER CAMILLA, LA MUCCA EVASA DA UN ALLEVAMENTO A VINCI

[adesioni all’appello in fondo alla pagina]

Nella notte fra il 15 e il 16 luglio una mucca evade da un allevamento di Vinci (FI). Camilla – questo il suo nome – viene dichiarata “pericolosa” dall’allevatore, e sui giornali si parla di lei come di una “mucca che si crede un toro”, come se oltre ad aver superato un recinto e ad aver rifiutato il ruolo di produttrice di vitelli (future bistecche…) avesse anche osato superare gli “steccati” di genere: un ribelle è già uno scandalo, una ribelle lo è doppiamente.

Il Comune di Vinci emette un’ordinanza che prevede, fra le possibilità, l’abbattimento, ma Camilla è ancora latitante. Sembra sia stata avvistata in diversi posti, ma non viene catturata.

Appena saputo della ribellione di Camillla, abbiamo espresso la nostra solidarietà, una solidarietà attiva e concreta, facendo pressione sulle istituzioni locali affinchè rinunciassero all’abbattimento. Questa prima e urgente richiesta ha trovato un’eco inaspettata fra le tante persone e associazioni che hanno subito capito che Camilla, con la sua evasione, chiede a tutt* di schierarsi chiaramente contro ogni sfruttamento.

Non è del resto la prima volta che succede: ogni giorno, in tutto il mondo, gli schiavi animali resistono come possono alla segregazione e alla violenza, fuggendo dai mattatoi, dagli allevamenti, dagli zoo e dai circhi. Spesso senza successo. Talvolta trovano dei compagni umani pronti a lottare al loro fianco, come è stato in questo caso. Telefonate e e-mail hanno inondato il Comune di Vinci per giorni. La stampa ha dato risalto al coraggio di Camilla.

E’ sempre più improbabile che Camilla, se verrà trovata, venga abbattuta.

La nostra speranza è che possa vivere libera in un territorio che dovrebbe essere ospitale per tutti, umani e non.

Se venisse catturata, però, non possiamo accettare che finisca la sua vita come fattrice in un allevamento. Quello che chiediamo è che, in tal caso, venga ceduta ad un luogo in cui gli animali come lei possono vivere senza essere sfruttati. Abbiamo trovato un posto che potrebbe accoglierla degnamente.

Quello che chiediamo per Camilla è l’asilo politico.

Chiediamo a tutt* di proseguire la mobilitazione (per ora via web) al fianco di Camilla, scrivendo agli indirizzi indicati sul post dedicato del blog

http://resistenzanimale.noblogs.org/post/2014/07/20/muccavinci/

finché il Comune di Vinci non garantirà per la cessione di Camilla ad un rifugio e quindi il proprietario non dichiarerà di rinunciare a “riprendersela”,  qualora venisse catturata.

Per seguire gli sviluppi e avere informazioni su tweetstorm e altre proteste virtuali, abbiamo anche creato un evento facebook:

https://www.facebook.com/events/795052753860118/

Resistenza Animale

http://resistenzanimale.noblogs.org

www.facebook.com/resistenzanimale

https://twitter.com/resistenzAnimal

resistenzanimale@autistici.org

 

PRIME ADESIONI ALL’APPELLO

All4Animals

Animal Equality

Animalisti FVG

AnimaAnimale

Antispecismo.net

Azione Animalista Modena

Casa del Cane Vagabondo Lauriano

Collettivo Anguane

Coordinamento Fermare Green Hill

Essere Animali

Intersexioni

Intersezioni.noblogs.org

LAV

Oltre la Specie

Parte in Causa

Per Animalia Veritas

Progetto Vivere Vegan

Radiopossum

Restiamo Animali

Vitadacani

 

 

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 22 Lug 2014 02:33 pm

Ora sappiamo che si chiama Camilla

22 luglio 2014

Camilla, ora sappiamo che questo è il suo nome, è ancora latitante. E’ evasa in un territorio, pare, piuttosto ampio. Per intervento della Lav, il sindaco di Vinci che aveva emesso ordinanza di ‘abbattimento’, ha ricevuto una diffida. Si profila la possibilità dell’accoglienza in un rifugio.

Leggi l’aggiornamento (la Stampa.it)

safe_image-1.php

Pagina successiva »