Category Archive8 – ribellioni



1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &7 - evasioni &8 - ribellioni 19 Set 2019 06:37 pm

La libertà può essere un tetto.

Armentieres (FR), 19 settembre 2019.

Una pantera nera esce dalla finestra di un appartamento e passeggia per tetti e terrazzette. Viene avvistata da passanti e vicini che chiamano  i vigili e un veterinario riesce a sparare una dose di anestetico. L’animale viene così rimesso in gabbia  e preso in carico da una associazione per la protezione degli animali che dovrà però spostarla in uno zoo.  Il proprietario, che secondo i vicini sarebbe partito per le vacanze,  è ricercato per detenzione illegale. Fine della storia.

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 17 Set 2019 03:46 pm

Imprendibile…come una stella.

 

E’ ancora in fuga lo yak che è riuscito a sottrarsi alla morte proprio mentre veniva condotto dal boia. Per lo spiritoso sceriffo locale l’animale è fuggito in cerca di una femmina. A nulla sono valsi i trucchetti dell’infame proprietario per recuperare lo yak che si è “dileguato da mercoledì scorso”.

Meteor, che il tuo nome sia una dolce profezia.

(Laura)

Notizia

Fonte www. huffpost.com

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 02 Ago 2019 02:20 pm

Un caprone in autostrada.

Autostrada Siena-Grosseto, 30 luglio 2019.

“I poliziotti lo hanno inseguito cercando di prenderlo ma il caprone, con un balzo, ha cambiato corsia di marcia …” E’ stato poi bloccato sulle colline senesi dove cercava un nascondiglio.

Articolo

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &6 - altri luoghi di detenzione &8 - ribellioni 29 Lug 2019 01:11 pm

Domate con la lontananza

Poschiavo (CH), 3 luglio 2019
Nascono e muoiono perché così è programmato, partoriscono com’è programmato e poi non possono essere tutte madri allo stesso modo. Alcune vengono subito castrate attraverso l’immediata separazione dal figlio/a, e si sa che la castrazione è considerato un metodo per agire sull’aggressività. Sono domate con la lontananza. Così il latte può venir sottratto senza problemi.
Qui invece la reazione di una cosiddetta “madre nutrice”:

mucca aggredisce escursionista

1 - storie di rivolta &3 - circhi &8 - ribellioni 05 Lug 2019 04:14 pm

How many years can some people exist before they’re allowed to be free?

Triggiano (BA), Circo Orfei, 4 luglio 2019

Durante le prove dello spettacolo con quattro tigri, una di loro si ribella all’addomesticamento. Aggredisce il domatore e le altre tre, come aspettando un segnale di rivolta, la imitano.

“How many times… ?” (vi ricordate Bob Dylan, con le sue pessimistiche  domande  sulle tragiche abitudini di violenza e guerra degli umani ?) Ecco: quanto tempo dovrà passare ancora perché si comprenda in maniera empatica, profonda e definitiva che gli altri animali vanno lasciati in pace? Che nessun* è nat*  per stare in gabbia e fare il burattino a comando?

Vicenda drammatica davvero, ancor più per l’epilogo e anche perché i quattro felini verranno di certo “abbattuti”. Può essere una seppur misera consolazione quella di pensare: meglio morti che vivi in gabbia, violentati a vita?

Articolo

1 - storie di rivolta &4 - zoo &8 - ribellioni 01 Lug 2019 11:07 pm

Evasione di una banda di macachi.

Zoo giapponese di Okinawa, 27 giugno 2019

Non è chiara la dinamica secondo la quale  14 macachi sono fuggiti da uno zoo, ops, da un carcere giapponese pochi giorni fa.

Durante le ricerche che hanno poi portato alla cattura di tutti gli animali e alla confisca del loro bene più prezioso, la libertà, in molti hanno fatto il tifo per  i fuggitivi.

In questo articolo, scritto quando ancora non erano stati tutti catturati, si scherza sul fatto che i primi due macachi riportati nello zoo i non potranno certo dare informazioni sui fuggitivi: farli parlare non è facile, si scrive.

Si scherza spesso e volentieri su questi fatti. Forse per un malcelato imbarazzo di fronte ai desideri negati agli altri animali che invece manifestano eccome la propria volontà, forse perché quando l’ordine viene ristabilito non resta che il sapore amaro dell’ingiustizia, forse perché ci si butta tutto alle spalle come un fenomeno tutto sommato bizzarro.

Forse perché le parole giuste mancano proprio agli umani.

Laura

Articolo

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 26 Giu 2019 03:33 pm

Sulla strada.

Atina (FR), 19 giugno 2019

Fugge nel traffico e ridefinisce i confini, ma la sua corsa è breve.

Articolo di www.tg24.info

 

1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &7 - evasioni &8 - ribellioni 26 Giu 2019 01:31 pm

Scappa dal terrario.

Dervio( LC), 22 giugno 2019.

Da un sito di vendita di terrari:

Il terrario per i serpenti è la sua “casa”. Indispensabile quindi farlo sentire sicuro e tranquillo; nel caso di animali che da questa “casa” non escono praticamente mai, come i serpenti, il suo ruolo e l’attenzione nell’allestimento diventano sostanziali.”

A questo serpente la sua casa e l’allestimento non devono essere piaciuti affatto. Appena ha potuto, ha infranto le regole scritte da altri. Purtroppo è stato ritrovato e rimesso nel suo terrario.

www.lecconotizie. com

1 - storie di rivolta &4 - zoo &7 - evasioni &8 - ribellioni 05 Giu 2019 04:26 pm

Non esistono poteri buoni. Malù, con le sue fughe, ci dice proprio questo.

Zoo di Melbourne, 27 maggio 2019

Malù, sedici anni, ha tentato di evadere ben due volte. Questo zoo (o santuario degli oranghi) pare sia assai “più verde, civile e sostenibile degli squallidi zoo e bioparchi nostrani”. Non mancano neanche qui però recinti, gabbie, visitatori e dosi quotidiane di calmante. Un rifugio, per dirsi veramente tale, dovrebbe avere ben altre caratteristiche. In un rifugio si viene accolti, non rinchiusi.

Articolo

1 - storie di rivolta &7 - evasioni &8 - ribellioni 05 Giu 2019 03:44 pm

Polipi ribelli.

Un polipo riesce a svitare il coperchio del barattolo dentro al quale è stato messo. Non si conosce la sua storia. In questo video viene solo “esibita”la sua capacità di uscire da questa ennesima situazione di assurda costrizione.  Avevamo già raccontato anche di Inky e di altri polipi ribelli. Non  si era voluto dimostrarne l’intelligenza, l’astuzia, l’intraprendenza. Tutti gli animali desiderano disperatamente “assaggiare la vita” e  la libertà. Semplice.

Pagina successiva »