Category Archive1 – storie di rivolta



1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &8 - ribellioni 17 Feb 2019 10:01 am

Si ribella alla mungitura

Novara, 15 febbraio 2019

Una mucca ha aggredito l’allevatore facendolo finire in ospedale. Si è ribellata al furto del suo latte. In questo periodo in cui il latte che scorre sull’asfalto delle strade dà risalto al  dramma dello sfruttamento dei corpi altrui, la sua reazione risuona come l’eco di migliaia e migliaia di voci.

QUI l’articolo

2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 09 Feb 2019 12:57 am

Visoni liberi, davanti all’allevamento del presidente di Federfauna.

Villadose (RO), 8 febbraio 2019

Attenzione – si scrive nell’articolo- sono malefici, carnivori, aggrediscono e…mordono!! Tutta la nostra solidarietà.

“Visoni liberi: aggrediscono le persone”

 

1 - storie di rivolta &3 - circhi &7 - evasioni 01 Feb 2019 10:55 am

L’elefante denuncia

Napoli, 31 gennaio 2019

Un elefante evaso dal circo, con la sua presenza in strada ha fatto così scrivere sul Mattino:

«Ancora una volta è stato dimostrato come sono infelici gli animali nel vivere nei circhi. Appena possono fuggono. A questo povero elefante – dichiarano il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il commissario del Sole che Ride di San Giorgio a Cremano Salvatore Petrilli – non è parso vero di essere finalmente libero. Bisogna vietare i circhi con animali che sono una vera vergogna retaggio di un passato che non ha più motivo di essere. Far nascere e crescere animali che dovrebbero stare in ambienti totalmente diversi e spaziosi per fare soldi e per divertimento facendoli vivere una brutta vita in cattività è oramai inaccettabile. Abbiamo chiesto alla Asl di verificare urgentemente lo stato di salute di tutti gli animali del Circo e le norme di sicurezza e di verificarne anche la chiusura. Non solo l’elefante poteva farsi male ma correva il rischio di fare dei danni a cose o anche persone. Al Parlamento chiediamo di approvare in via definitiva la norma che preveda per i circhi che operano sul territorio italiano solo spettacoli senza animali».

Qui l’articolo (mattino.it)

 

 

 

1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &7 - evasioni 16 Gen 2019 05:02 pm

Emù in fuga: “impossibile resistere alla tentazione di tirare fuori lo smartphone”…

 

“Impossibile resistere alla tentazione di tirare fuori lo smartphone”. Così commenta il giornalista del Notiziario in un articolo dell’11 gennaio su 2 emù fuggiti da una proprietà privata nella provincia di Milano.

Purtroppo i due protagonisti di quello che per molti è solo un divertente spettacolino sono stati presto catturati e riconsegnati al proprietario.

 

1 - storie di rivolta &8 - ribellioni 10 Gen 2019 03:54 pm

Un elefante si ribella alla guida turistica che voleva ipnotizzarlo.

Yala National Park, Sri Lanka, 7 gennaio 2019

L’elefante ha chiaramente fatto capire come non ci sta a passare per fesso, ad accontentare l’uomo, a stare ai suoi giochetti narcisisti.

QUI video e notizia

(Fonte: www.newsflare.com)

 

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 09 Gen 2019 11:02 am

Pecore che del gregge non ne vogliono sapere

8 dicembre /2 gennaio 2019

Evviva le ‘pecorelle smarrite’! In entrambi i casi finite nel traffico, sono state ‘ricondotte all’ovile’.

QUI gli articoli

 

 

1 - storie di rivolta &4 - zoo &7 - evasioni &8 - ribellioni 05 Gen 2019 06:29 pm

Si libera e attacca una giovane dipendente dello zoo.

Conservators Center di Burlington (Nord Carolina), 31 dicembre 2018.

”Il modo in cui il leone è stato in grado di uscire dal recinto, che è stato trovato chiuso, rimane al momento sconosciuto.” 

E’ stato ucciso per consentire i soccorsi alla donna che è poi morta a poche ore dall’attacco.

Lo zoo, aperto nel 1999, detiene  21 specie diverse e oltre 80 animali, tra cui 14 tra leoni e tigri. Dal 2007 organizza tour per i visitatori, che sono oltre 16 mila l’anno.

Articolo

(www.fanpage.it )

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 27 Dic 2018 12:32 am

Breve storia triste di sette mucche novax.

Cavriana/Solferino (MN), 24 dicembre 2018

Sette mucche riescono a sottrarsi alle operazioni di vaccinazione e fuggono in direzioni diverse, complice la nebbia che ne impedisce la cattura immediata.

Nella giornata successiva alla fuga vengono individuate, addormentate, recuperate e riportate all’allevamento.

Articolo

(Fonte: www.vocedimantova.it)

 

 

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 24 Dic 2018 12:25 am

Antonia, scappata da un camion

Antonia, detta Big Antonia, è arrivata nel 2016 dentro ad una scatola di cartone. Quando l’ho conosciuta era piccoletta e spennacchiata, me l’hanno consegnata due delle ragazze che l’hanno aiutata a mettersi in salvo. 

Mi hanno raccontato che fanno parte di una squadra di rugby femminile e che il giorno precedente erano di ritorno da una trasferta. Mentre era ferme a fare una pausa in autogrill hanno notato la gallina fuggire da un camion che trasportava pollame. Rendendosi conto che da sola probabilmente non avrebbe avuto molte chance, si sono messe a placcarla e dopo un bel po’ di tempo sono riuscite ad acciuffarla.

E’ stato bello sentire il loro racconto e mi sono commossa perché le loro erano parole di solidarietà, non di pietà. Mi hanno dato coraggio. 

Raccontiamo sempre la storia di Antonia durante le visite guidate e ancora prima di conoscere il lavoro di Resistenza Animale (e forse ancora prima di realizzare completamente) sottolineavamo come lei avesse lottato con i mezzi a propria disposizione, riuscendo – anche grazie alla solidarietà dimostrata dalle ragazze – a mettersi in salvo. Insomma, credo sia una bellissima storia, quella di Antonia. A prescindere che sia finita qui o in un altro rifugio. 

Susanna di Ippoasi

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 18 Dic 2018 02:37 pm

Come se.. non volesse più vivere.

Spiaggia di Salvador, Bahia (Brasile), 29 novembre 2018

Era scappato dalla fiera internazionale del bestiame di Fenagro. Rincorso da allevatori e polizia militare a cavallo era riuscito a non farsi catturare fino a quando aveva raggiunto la spiaggia di Stella Maris. Allora si era tuffato e aveva incominciato a nuotare. Per ben tre volte i bagnanti e i surfisti  erano riusciti a riportarlo sulla spiaggia e per ben tre volte si era rituffato in mare, come se per lui tutta la terra ferma  avesse  lo stesso odore, lo stesso rumore, quello della prigionia. Come se la  vita non contasse più nulla, come se fosse meglio affogare che ritornare nel posto da cui era fuggito. Come se fosse meglio il profumo del mare.

Video e articolo.

(Fonte: www.dailymail.co.uk)

Pagina successiva »