Achille, zebra in fuga, ucciso durante la cattura

Era fuggito dal recinto di un allevamento amatoriale vicino a Reggio Emilia, abbattendo un recinto di due metri elettrosaldato, rifugiandosi in una zona boschiva.

E’ stato però avvistato e recuperato dal proprietario che, con l’aiuto delle forze dell’ordine, lo ha sedato. Dopo alcune ore è morto.

Qui l’articolo de La Stampa con il video

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 2 - allevamenti e macelli, 7 - evasioni | Commenti disabilitati su Achille, zebra in fuga, ucciso durante la cattura

La (purtroppo breve) fuga di un pappagallo incatenato

Spezza la catena e vola via, purtroppo resta intrappolato su un albero e viene recuperato dai vigili del fuoco.

Qui l’articolo di BresciaToday

Pubblicato in approfondimenti | Commenti disabilitati su La (purtroppo breve) fuga di un pappagallo incatenato

M49 – Una storia di orsi e persone (podcast)

Segnaliamo una serie di podcast del Post che ricostruiscono la vicenda di M49 e delle sue ribellioni.

I podcast sono disponibili a questo link.

 

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 6 - altri luoghi di detenzione, 7 - evasioni | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su M49 – Una storia di orsi e persone (podcast)

Charlotte evade e trova aiuto

Neuvillette-en-Charnie, Bretagna (FR), giugno 2021.

Lei è Charlotte, una giovanissima maiala di 9 mesi, fuggita dall’infermeria di un allevamento dove si trovava in isolamento per una  brutta ferita alle orecchie causata dal morso delle altr* prigionieri*. Ha approfittato di una porta rimasta aperta sul retro e ha attraversato la strada cercando aiuto e solidarietà. Li ha trovati entrambi:

QUI l’articolo del Journal L’Alsace

“In Francia, 25 milioni di maiali sono tenuti chiusi negli allevamenti per la produzione di carne. Il 95% di loro viene ingrassato in allevamenti intensivi, senza accesso all’esterno.

Quasi tutti questi animali vivono su un terreno in cemento senza paglia né accesso all’esterno, mutilati (taglio della coda, castrazione dal vivo e digrignamento dei denti)le scrofe sono ingabbiate a densità tali che è difficile muoversi o muoversi. 

Sebbene possano vivere tra i 15 ei 20 anni, i maiali ‘da ingrasso’ vengono mandati al macello quando hanno 6 mesi. Le scrofe da riproduzione vengono tenute per circa metà della loro vita in gabbie individuali così strette che non consentono loro nemmeno di girarsi.”

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 7 - evasioni, 8 - ribellioni | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Charlotte evade e trova aiuto

Cavallo si ribella durante la visita della Ministra

Un cavallo si ribella allo sfruttamento, trascinando la carrozza fino a farla a pezzi, liberandosene, in mezzo a due auto parcheggiate, per poi proseguire la fuga nella centralissima Piazza della Signoria a Firenze.

Dato che una delle auto danneggiate è quella della scorta della Ministra dell’Interno in visita proprio quel giorno, la ribellione fa notizia.

Anche se la fuga dura poco, un atto di ribellione è a volte in grado di riportare l’attenzione su una pratica di sfruttamento particolarmente odiosa, quella dei “fiaccherai” che, in modo simile alle botticelle romane, utilizzano i cavalli, spesso tenuti in condizioni tremende, per trainare delle carrozze per turisti in cerca di folklore.

Qui un articolo con il video della fuga

 

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 6 - altri luoghi di detenzione, 8 - ribellioni | Contrassegnato , , , , | Commenti disabilitati su Cavallo si ribella durante la visita della Ministra

Matilda, incinta, fugge dall’allevamento e partorisce nel bosco

La storia ha avuto una certa risonanza, e probabilmente anche per questo la protagonista ha potuto sottrarsi definitivamente allo sfruttamento.

Matilda è una scrofa. Durante la gravidanza è fuggita da un allevamento inglese, e ha partorito in libertà. E’ stata trovata con i cuccioli nel bosco.

La persona che l’ha trovata ha contattato il Brinsley Animal Rescue

Matilda ora potrà vivere fuori dal circuito di sfruttamento.

Qui l’articolo della BBC.

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 2 - allevamenti e macelli, 7 - evasioni | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Matilda, incinta, fugge dall’allevamento e partorisce nel bosco

Leonessa attacca domatore

 

 

 

 

 

 

Una leonessa attacca un domatore, mandandolo all’ospedale.

Nonostante casi come questo, in Russia e altrove, siano del tutto frequenti, il domatore minimizza: “casi come questi sono molto rari”.

Qui l’articolo del fattoquotidiano con il video della ribellione

 

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 3 - circhi, 8 - ribellioni | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su Leonessa attacca domatore

Capannone n. 8

“In natura le galline hanno combriccole complicate e voci distinte. Comunicano tra loro ancor prima che l’uovo si schiuda. La gallina cinguetta e canta e i pulcini rispondono dall’interno, pigolando e barbugliando e battendo contro il guscio. Le galline adulte hanno più di trenta categorie di conversazione, tutte con il proprio intreccio di gloglottii, strilli, zirli e gorgheggi. I polli spettegolano, chiamano, giocano, flirtano, insegnano, avvertono, compiangono, combattono, lodano e promettono.
Ed è quest’ultima, la promessa, quella che interessa a noi. Continua a leggere

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 7 - evasioni, 8 - ribellioni, approfondimenti | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su Capannone n. 8

“Ha una certa simpatia per il maiale” (che stava portando al mattatoio) – fughe e ipocrisie

Un maiale fugge dal camion che lo stava portando al mattatoio.

Dopo alcune ricerche, purtroppo, viene ripreso. Sembra però che la proprietaria sia intenzionata (per ora) a lasciarlo in vita.

L’articolo del Mirror che racconta la vicenda è un’interessante testimonianza di come molti umani vedano questi atti di ribellione: vi troviamo manifestazioni di ipocrita simpatia, ambigua benevolenza, ammiccamenti alla “carne felice” e alla “piccola fattoria di una volta”, incapacità di comprendere le motivazioni di un soggetto che evade dal camion che lo portava al mattatoio. Continua a leggere

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 2 - allevamenti e macelli, 7 - evasioni | Contrassegnato , , , | Commenti disabilitati su “Ha una certa simpatia per il maiale” (che stava portando al mattatoio) – fughe e ipocrisie

La mucca che sa aprire le recinzioni elettrificate

Secondo quanto riferito dal Daily Mail, un allevatore del Vermont ha filmato una mucca che riesce ad aprire le recinzioni elettriche usando con i denti il manicotto fatto per gli umani.

Come si può vedere dal video, la mucca sposta entrambi i manicotti permettendo il passaggio dell’intero gruppo.

 

Pubblicato in 1 - storie di rivolta, 2 - allevamenti e macelli, 7 - evasioni | Contrassegnato , , , , , | Commenti disabilitati su La mucca che sa aprire le recinzioni elettrificate