Monthly Archivemarzo 2016



1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni &8 - ribellioni 31 Mar 2016 01:03 pm

La resistenza di un vitello

Francia, mattatoio di Alès.

 

Il video si intitola proprio così:” La resistance d’un veau ” ed è un estratto di una più ampia investigazione sui mattatoi francesi .QUI il video

Le immagini sono durissime. Il vitello scappa una prima volta dall’infernale macchina di contenimento, la moderna macchina- trappola per tener fermi gli animali e poterli uccidere nei più vari modi.

Alla fine non ce la farà, ma documentare la sua tenace e disperata resistenza  è doveroso. Perché si sappia. Per lui.

Per non dimenticarlo, per piangerne il lutto  insieme  a quello per tutti gli altri animali  umiliati,  offesi e trucidati.

 

Leggi  qui dello scandalo della macellazione bio  in Francia

 

eventi 30 Mar 2016 04:26 pm

16/4: Il problema è il randagismo o l’umanesimo? – buffet veg e musica

randagiumanismo

16 APRILE 2016 ORE 20
CASA FAMIGLIA LUNACORRE -Via U.Saba- Magnago-MI-

‘Dietro ogni randagio c’è un villaggio’
Riflessioni atipiche e libere sul randagismo dei cani e non
a cura di Davide di Lunacorre

‘Cari cani siciliani’
Racconti di fresche esperienze di cani di strada
a cura dei Troglodita Tribe

Buffet veg e musica onnivora!

INGRESSO 10 EURO, tutti per gli animali che vivono con noi.
RICHIESTA PRENOTAZIONE a lunacorre@hotmail.it

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 30 Mar 2016 10:56 am

Evaso dal furgone

Perugia, agosto 2015
Un toro è riuscito ad evadere dal furgone sul quale veniva trasportato. Bloccato in strada.
Qui l’articolo e le foto (corriere.it)

Schermata 2016-03-30 alle 10.49.50

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 25 Mar 2016 04:00 pm

Cosa ci fa un toro ‘a spasso’?

Catanzaro, 18 marzo 2016

Cosa ci fa un toro a spasso? Che sia uno scherzo? Questo il tenore di chi parla dell’evasione di questo toro, non si sa da quale fabbrica-prigione.

Leggi l’articolo (quicosenza.it)

Una via di fuga trovata invece, una corsa libera, anche se breve e pericolosa soprattutto per lui: per le loro fughe gli animali rischiano la pena di morte. Ops… è prevista comunque.

Toro-a-catanzaro-lido-700x400

1458310005678.jpg--mucca_in_liberta_scatena_il_panico_a_catanzarotre_feriti_a_lido__indagini_sulla_fuga_dell_animale

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 24 Mar 2016 06:50 am

Sconfinamenti

Roma, gennaio 2016

Presenze ‘fuori posto’. Catene spezzate.

Qui l’articolo (romatoday.it)

 

toro-corviale-2

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 23 Mar 2016 10:42 pm

Pecora latitante

Trissino (VI), dicembre 2015

Ha difeso strenuamente la propria libertà. Il pastore ha tentato per giorni di ricatturarla e alla fine si è rivolto ai vigili del fuoco che solo dopo averla rincorsa per ore sono riusciti a bloccarla.

QUI l’articolo (corrieredelveneto.it)

 

pecora-kbaC--190x130@CorriereVeneto

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 23 Mar 2016 09:38 pm

Cronaca di una resistenza

Unknown

(Foto: ilfattonisseno.it)

Caltanisetta, febbraio 2016

Mucca “imprendibile”: fugge da allevamento e si rifugia nelle villette

 Sembra davvero imprendibile la mucca che questa mattina è fuggita da un allevamento di contrada Fontanelle e per tutto il giorno ha pascolato liberamente per le diverse proprietà che si trovano nella zona, creando apprensione tra i residenti. Ma nel primo pomeriggio il bovino ha seminato il panico tra gli abitanti della zona residenziale di Poggio Sant’Elia, dove è stato avvistato da alcuni residenti che se la sono trovata sulla strada, fin quando la mucca si è intrufolata nel giardino di una villetta di via Luigi Russo. Dopo quasi mezz’ora, l’animale s’è allontanato superando il blocco di alcune Volanti della Polizia che avevano sbarrato la strada di accesso, fuggendo per le campagne circostanti e dove era stato spinto a fatica dai poliziotti in una zona sicura nei pressi di una mandria in aperta campagna. Un veterinario dell’Asp 2 di Caltanissetta, nel tentativo di bloccare la mucca, è stato colpito di striscio riuscendo a mettersi in salvo. I poliziotti – dopo essersi assicurati che la mucca non aveva ferito nessuno nè causato danni – hanno allertato anche le guardie ecozoofile e i vigili urbani, che adesso si stanno occupando delle ricerche finchè ci sarà luce. Il proprietario rischia una denuncia per omessa custodia e malgoverno di animali.

Scritto da Redazione Canicatti Web Notizie il 26 febbraio 2016, alle 06:24

 

1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 18 Mar 2016 02:57 pm

Non si fa sfuggire la sua occasione di libertà

Texas, novembre 2015

Il camion si ribalta: questo torello non si lascia sfuggire l’occasione per evadere e lotta per la sua libertà.

Qui il VIDEO

 

cow_escapes_corral_1200x675_565333059835

1 - storie di rivolta &approfondimenti 17 Mar 2016 11:03 pm

Malinconie

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il poeta paragona il proprio spaesamento nella Parigi rifatta da Haussmann a quello di un cigno “evaso dalla gabbia” di un serraglio nel mezzo della città, a quello di Andromaca, prigioniera di guerra dopo il sacco di Troia, a una immigrata di colore ammalata di tisi, a degli orfani, “ai marinai dimenticati su un’isola, /ai vinti, ai prigionieri, a tanti tanti altri ancora”.

Il cigno

a Victor Hugo

Penso a te, Andromaca, quel breve fiume,

povero e triste specchio dove un tempo splendeva

la maestà immensa del tuo dolore di vedova,

quel Simoenta bugiardo gonfio delle tue lacrime,

mi ha fecondato di colpo la fertile memoria

mentre attraversavo il nuovo Carosello.

La vecchia Parigi non c’è più (il volto di una città

muta più in fretta di un cuore mortale),

solo con gli occhi della mente vedo tutto quel campo

di baracche, colonne e capitelli sbozzati

le erbe e i massi verdi d’acqua di pozzanghere,

e dietro le vetrine cianfrusaglie che brillano.

Là c’era un serraglio, un tempo, là vidi,

un mattino nell’ora in cui si desta

sotto i cieli freddi e chiari il Lavoro, o lo spazzino

solleva un muto uragano nell’aria muta,

là vidi un cigno che era evaso dalla gabbia,

sfregare col piede palmato il pavé duro e secco,

trascinando sull’aspro suolo il suo bianco piumaggio.

Accanto a un rigagnolo asciutto la bestia aprendo il becco

bagnava nervosamente le ali nella polvere,

e col cuore pieno del bel lago natale diceva:

“Quando scenderai, pioggia? Quando rimbomberai, folgore?”

Vedo quel mito misero, fatale e strano,

rivolgere come l’uomo di Ovidio verso il cielo

il cielo ironico e spietatamente azzurro,

la testa avida sul suo collo convulso,

come a rivolgendosi a Dio, ad accusarlo.

II

Parigi cambia, ma niente nella mia malinconia

niente cambia, palazzi nuovi, impalcature, massi,

vecchi quartieri, tutto per me diviene allegoria,

pesano più delle rocce i miei ricordi.

Così, davanti a questo Louvre, mi opprime un’immagine:

penso al mio grande cigno, coi suoi gesti folli,

ridicolo e sublime, come gli esuli,

roso da un desiderio senza tregua, penso a te, Andromaca,

caduta dalle braccia di uno sposo magnanimo,

avvilita sotto le mani superbe di Pirro,

la vedova di Ettore e la sposa di Elleno,

nell’estasi chinata sotto un vuoto sepolcro!

E penso alla negra smagrita e tisica,

con l’occhio attonito, scalpicciare nel fango,

cercando assenti d’alberi da cocco dell’Africa Superba,

dietro l’immensa muraglia di nebbia,

A chi ha perduto quello che non si trova mai più,

mai più, a chi beve le lacrime e succhia

e succhia al Dolore come a una buona lupa,

ai magri orfanelli appassiti come fiori!

Così, nella foresta dove si esilia il mio spirito

un vecchio ricordo suona a perdifiato il corno.

E penso ai marinai dimenticati su un’isola,

ai vinti, ai prigionieri, a tanti tanti altri ancora.

Charles Baudelaire

(Traduzione di Roberto Mussapi)

1 - storie di rivolta &4 - zoo &7 - evasioni 17 Mar 2016 10:02 pm

Berit e Little One, orsi evasi

Cincinnati (Ohio), 16 marzo 2016

I due orsi polari prigionieri al Cincinnati zoo hanno lasciato il loro spazio di segregazione costringendo così a ‘segregare’ i visitatori in un’area ‘protetta’. Nel 1990 in questo zoo un’orso polare attaccò una inserviente staccandole un braccio.

QUI la notizia (cincinnati.com)

635937292136982851-polarbear-2

 

Pagina successiva »