Category Archiveapprofondimenti



7 - evasioni &approfondimenti 14 Giu 2018 11:21 pm

Il procione che scala il palazzo Ubs

Minnesota, 13 giugno 2018

Forse possiamo annoverarla tra le resistenze a lieto fine? Chissà poi che ci faceva lì, da dove era scappato….

QUI l’articolo

2 - allevamenti e macelli &8 - ribellioni &approfondimenti 14 Giu 2018 12:45 pm

Piccoli miracoli di Resistenza

In una discarica della Georgia un allevatore ha buttato centinaia di uova considerate avariate, ma, per una strana coincidenza, proprio in quel periodo e in quel luogo, si sono verificate le condizioni perché si schiudessero permettendo la nascita di centinaia e centinaia di pulcini. I video disponibili in rete sono impressionanti, una massa gialla pigolante, vivace, festosa che corre in mezzo alla spazzatura manifestando la sua inequivocabile voglia di vivere. I pulcini, poi, sono usciti dalla discarica raggiungendo le porte della città di Marneuli, hanno invaso le strade e molti abitanti, sbalorditi e disorientati, hanno aperto le porte, hanno cercato di salvarli e molti sono stati adottati.
In quegli stessi giorni la nave Acquarius sostava in mare aperto perché il governo italiano non permetteva il suo approdo a Pozzallo. Una nave piena di gente che fugge, gente esausta, ferita, gente nata e cresciuta in mezzo alla povertà e all’ingiustizia, gente che cerca disperatamente di vivere, ma che deve fare i conti con le frontiere e i capricci razzisti di chi non permette la libera circolazione, di chi ha bisogno di un nemico su cui sfogare la sua frustrazione, di chi respinge tutto ciò che è diverso. Proprio in quella nave, mentre si discuteva e si battevano i pugni sul tavolo, è nato un bambino che si chiama Miracle. Sua madre è stata rinchiusa e torturata nelle carceri libiche, poi è riuscita a fuggire con il suo compagno, si è nascosta a casa di amici e poi si sono imbarcati tentando il tutto per tutto, tentando di raggiungere l’Europa. Il bambino è nato durante il viaggio, un piccolo miracolo laico di resistenza che, insieme al miracolo dei pulcini della Georgia, ci racconta una storia ben diversa rispetto ai tristi, freddi e squallidi venti di chiusura che tirano in questo periodo. La storia di chi vuole vivere a tutti i costi, anche se nasce in una discarica perché è un rifiuto, anche se si trova dalla parte sbagliata del mondo, anche in mezzo alle violenze, anche se mancano le condizioni più elementari per la sopravvivenza. E mentre l’intero pianeta celebra la nascita dei royal baby, dal mare arrivano navi cariche di altri bambini, i figli che non vuole nessuno, i figli dello sfruttamento e dei saccheggi, scarti di una lavorazione industriale sempre più fondata sul dominio, l’ignoranza, la chiusura e l’ingiustizia. Ma anche piccoli segni di resistenza e di speranza.

Troglodita Tribe

approfondimenti &eventi 17 Mag 2018 02:25 pm

Movimenti animali(sti) – dibattito all’Università di Milano-Bicocca

 

Lunedì 21 maggio – ore 17

Aula Pagani, Edificio U7 – Università Milano-Bicocca

Al termine del convegno “Animal geographies/animal spaces: new research directions”, seguirà il dibattito

Movimenti animali(sti):

la resistenza dei non umani e l’attivismo umano in Italia

Sarà l’occasione per sviluppare alcune delle tematiche emerse nel convegno, collegandole al crescente interesse per la questione animale in Italia e all’attuale situazione dell’attivismo animalista.

Interverranno:

Niccolò Bertuzzi, autore di I movimenti animalisti in Italia. Strategie, politiche e pratiche di attivismo, Meltemi (2018)

Marco Reggio, co-curatore di Animali in rivolta, Confini, resistenza e solidarietà umana, Sarat Colling, Mimesis (2017)

 

Locandina – pdf

1 - storie di rivolta &6 - altri luoghi di detenzione &approfondimenti 24 Apr 2018 08:27 pm

Via dall’ippodromo.

Roma, 18 aprile 2018.

Sembra che il puledro fosse in fuga dal vicino ippodromo delle Cappannelle. Non si è fermato, superando auto, moto e bus nel traffico caotico.

Notizia qui

 

 

1 - storie di rivolta &7 - evasioni &approfondimenti &eventi 21 Mar 2018 12:27 pm

Schizzi che raccontano la resistenza animale

Madrid, Drawing Room, Circulo de Bellas Artes,  22-25 febbraio 2018

L’artista Tiziana Pers con i suoi disegni svela e richiama alla memoria episodi di resistenza animale. Sulla carta riappaiono le tracce di zampe puntate nella terra a strappare la presa delle corde, di pelle tesa nella corsa, di respiro soffiato dagli occhi.

Qui l’articolo

 

 

 

approfondimenti 10 Mar 2018 03:54 pm

Tre zebre scappano da un parco divertimenti.

Chandler, Arizona, 7 febbraio 2018

Erano riuscite a liberarsi all’alba e a fuggire dal recinto che le imprigionava, all’interno del Chandler Ostrich Festival. Due di loro sono state catturate, una è stata investita.

Poche ore di libertà, di speranza, di desideri, sepolte dalle risate indifferenti e chiassose dei visitatori.

(Fonte:www.ktar.com)

Zebra escapes Chandler Ostrich Festival grounds, hit by car and killed

1 - storie di rivolta &8 - ribellioni &approfondimenti 10 Mar 2018 03:31 pm

Attenzione: animali ribelli

Secondo  uno studio pubblicato da Wilderness and Environmental Medicine, gli animali che più si ribellano e diventano maggiormente  pericolosi per quelli umani risultano essere le mucche e i cavalli. Poi zanzare, vespe, calabroni, api e cani. All’ultimo posto squali e calabroni.

Invertendo la prospettiva, per tutti gli animali, quello più pericoloso, seppur con molti distinguo, risulta essere sempre l’animale umano.

Orsi, serpenti o squali? Macchè: gli animali “killer” per l’uomo, negli Usa, sono vacche e cavalli

(Fonte:www.http://guidominciotti.blog.ilsole24ore.com)

 

1 - storie di rivolta &approfondimenti 01 Mar 2018 10:55 pm

Tutto il dolore del mondo

Un racconto di Michele Mari, da “EURIDICE AVEVA UN CANE”,  ed. Einaudi

TUTTO IL DOLORE DEL MONDO

Mi stavo allontanando dalla vetrina quando fui colpito da queste parole:
«Va’ Nino, l’è adree a morì: ‘ntremm a dighel».
«’ste curet ti? Andemm, andemm, che l’è tard».
«Ma poer pess…».
Un cappottino nocciola per lei, un lustro giaccone nero per lui: avevano guardato gli animali insieme a me, e ora si dileguavano nella sera. Osservando meglio, vidi ciò che aveva attirato la loro attenzione: un minuscolo pesciolino nero, rimasto impigliato fra il cristallo dell’aquario e una similalga di plastica. L’infelice doveva patire così da molto tempo, perché i suoi sforzi per liberarsi erano deboli e radi: poco più di uno spasmo. Orrore d’aquario, ove l’umana empietà aveva voluto un forzierino semisepolto e (a ballargli avido intorno) un sommozzatore di gomma, trascurando l’ossigenazione e il lindore dovuti.
Sarà stata la sua muta impotenza, la sua invisibile disperazione così in contrasto con la crassità filistea del Natale, ma io in quel pesce vidi compendiarsi tutto il dolore del mondo.

Altre facce si fermarono alla vetrina, attirate dai cagnolini e da un grosso pappagallo verde; se ne andarono, altre facce vennero, se ne andarono anch’esse; «Poer pess» aveva detto quella donna, ma lui l’aveva portata via. Prima che capissi cosa dovevo fare passò altro tempo, poi entrai nel negozio.
«Guardi che nell’aquario c’è un pesce impigliato».
«Eh?»
«E’ rimasto impigliato fra il vetro e un’alga». (Pronunciai l’ultima parola con l’intonazione più concessiva che potei).
«E allora?»
«Soffre».
Mi guardò come si guarda un seccatore, poi continuò a scartabellare in un suo registro. Neanche un cenno, un grugnito che assomigliasse a un ringraziamento, nulla che tradisse un velo di sollecitudine per la creatura. Alla cassa, impassibile, una giovine druda si rintuzzava le pipite: e masticava. Volli credere che avessero litigato aspramente, che io avessi interrotto un lor dramma: e uscii sospendendo il giudizio, studiatamente ignorando lo sdegno che perentro montava.


Continue Reading »

approfondimenti 09 Feb 2018 02:08 pm

Come se la sua rabbia non avesse limiti.

Ankang, Cina, 2 febbraio 2018.

Un cinghiale affamato e arrabbiato ha attaccato chi c’era sulla sua strada.

A nulla solo valse le badilate, la sua furia non si è esaurita.

Qui l’articolo (fonte:www.ilfattoquotidiano.it)

6 - altri luoghi di detenzione &7 - evasioni &8 - ribellioni &approfondimenti 30 Nov 2017 11:21 pm

Un cavallo scappa da un maneggio, ma un auto ferma la sua fuga.

Busto Arsizio, VA , 22 novembre 2017

(Articolo di www.laprealpina.it)

 

Pagina successiva »