Fugge da un macello e la gente fa il tifo per lui.

Brooklyn, N.Y., 17 ottobre

Lui è  Shankar, con le sue inconfondibili orecchie color caramello. Martedì 17 ottobre è  riuscito a liberarsi ed è fuggito da un mattatoio di Brooklyn.

Con l’aiuto di amici solidali vivrà sereno. Anche questa volta la ribellione di un animale ha messo in moto tutta una serie di dispositivi polizieschi e creato scompiglio emotivo. Chi ha assistito alla sua fuga ha fatto il tifo prima ancora di rendersi conto di come un animale come lui ogni giorno ridiventa invisibile quando finisce nel piatto o in quello che indossiamo. Per ogni ribellione, resistenza, per ogni anonimo morso dato all’allevatore o agli aguzzini della vivisezione, per ogni fuga non riuscita, per ogni grido, per ogni felicità negata, lotta solidale!! Evviva Shankar.

Articolo qui

(Fonte: www.nydailynews.com )

 

This entry was posted in 1 - storie di rivolta, 2 - allevamenti e macelli, 7 - evasioni, 8 - ribellioni and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *