1 - storie di rivolta &4 - zoo &8 - ribellioni 02 Mar 2017 06:10 pm

Dove c’è potere, c’è resistenza. Breve storia di uno zoo

 —————————————————————————————————-

Il South Lake Safari Zoo, in Gran Bretagna, vanta un ben triste primato. Nel giro di quattro anni, ovvero dal 2013 ad al 2016, sono deceduti al suo interno 486 animali sui 1500 detenuti. Le condizioni di detenzione dei prigionieri sono talmente aberranti da aver spinto gli ispettori governativi a ventilare l’ipotesi di chiederne la chiusura.Ma vanta anche un altro primato.

Quello del gran numero di azioni di resistenza da parte degli individui detenuti al suo interno.
Nel maggio del 1997 un rinoceronte bianco riuscì ad evadere. Attraversò di corsa il parcheggio, e si diresse verso la campagna adiacente. Qui venne ucciso a sangue freddo dal proprietario e fondatore dello zoo, David Gill. Pochi giorni prima era stata scattata una fotografia. Si vede Zimba, così era chiamato il rinoceronte, in quel che sembra una cella con pavimento in cemento e pareti piastrellate, cavalcato da un sorridente Gill, cappello da cow boy in mano.
Nel 2006 a fuggire furono lemuri ed un caioti.
Nel maggio 2013 una tigre uccise una dipendente della struttura di detenzione. La donna lavorava da anni allo zoo, con il compito di badare ai grandi felini prigionieri. Quel giorno, inspiegabilmente, entrò direttamente nella gabbia delle tigri, dove venne aggredita dalla tigre, al suo decimo anno di prigionia. Era arrivata allo zoo da cucciola, e lì, di
etro quelle sbarre, aveva passato tutta la sua vita.
Nel 2014 fuggirono nove ibis sacri da un ’apertura della voliera. Secondo Gill, il problema era dovuto al fatto che gli uccelli, nati l’anno prima, non avevano subito il taglio delle ali.
Ma di ibis nati nel 2013 non c’era traccia nei documenti dello zoo, e da controlli successivi emerse che alcuni degli uccelli fuggitivi erano nati nel 2009. David Gill risolse il problema delle fughe (e delle possibili incriminazioni a suo carico) una volta per tutte, uccidendo 13 ibis, quelli senza ali amputate.
Nello stesso anno anche due cebi cappuccini riuscirono ad evadere. Dei due uno venne catturato.
Dell’altro si sono perse le tracce. Almeno lui (o lei) pare abbia guadagnato la libertà.
——————————————————————————————————–
Fonti:
http://news.sky.com/story/nearly-500-animal-deaths-at-south-lakes-safari-zoo-in-four-years-10785967
https://en.wikipedia.org/wiki/South_Lakes_Safari_Zoo
http://www.thewestmorlandgazette.co.uk/news/cumbria/237972.council_rapped_over_rhino_escape/
http://www.nwemail.co.uk/News/Barrow-24c6cb99-ac18-40c3-b5c9-a325cdd4470c-ds
http://www.huffingtonpost.co.uk/2013/05/25/zookeeper-sarah-mcclay-had-no-reason-to-enter-tiger-enclosure_n_3335198.html
http://www.bbc.com/news/uk-england-cumbria-39116282
http://www.nwcu.police.uk/news/nwcu-police-press-releases/zoo-and-its-owner-convicted-of-allowing-invasive-species-to-escape/
https://www.facebook.com/340340342742456/photos/a.340921486017675.70225.340340342742456/603553763087778/?type=3&theater

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Leave a Reply