Una mucca si rivolta e aggredisce l’allevatore all’interno di un frigomacello.

Gangi (PA), 27 luglio 2020.

Nell’articolo si legge che “tradendo la sua attitudine mansueta”(SIC!)  una mucca ha aggredito l’allevatore che la stava conducendo dentro il macello. “Tutto è accaduto in pochi attimi: l’uomo stava scaricando l’animale dal suo camion per condurlo nelle sale di macellazione, quando improvvisamente è stato caricato. La mucca lo ha scaraventato contro il mezzo e l’uomo rovinato a terra ha perso conoscenza dopo aver battuto violentemente il capo”. L’uomo ha ripreso conoscenza. Sul posto sono arrivati i carabinieri del corpo forestale che  non hanno perso tempo: hanno ammazzato la mucca che nel frattempo era scappata nelle campagne.

Si pretende sempre docilità e obbedienza dai prigionieri, si dà per scontata, anche quando l’aria è pregna dell’odore di morte.

Mucca aggredisce allevatore di Castelbuono: perde i sensi, trauma cranico

This entry was posted in 1 - storie di rivolta, 2 - allevamenti e macelli, 7 - evasioni, 8 - ribellioni and tagged , , . Bookmark the permalink.