1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 26 Giu 2018 11:52 pm

Si salvi chi può…

Sabaudia, maggio 2018

“Il Comune di Latina fa sapere che è stata segnalata la fuga di un toro di montagna da una azienda di lavorazione e commercio carni posta al confine tra Sabaudia e il capoluogo: “L’animale non è abituato alla presenza umana e pertanto se avvicinato potrebbe risultare pericoloso. Si invita chi lo dovesse avvistare a darne immediata comunicazione alle forze dell’ordine o ai Vigili del Fuoco, già allertati dai competenti uffici dell’Asl, e soprattutto a non tentare di avvicinarlo. La zona maggiormente interessata è quella delle campagne di Borgo Grappa e Rio Martino”.

“E’ stato ritrovato, in via Portosello nel comune di Sabaudia, il toro fuggito da un’azienda di macellazione per il quale anche il Comune di Latina aveva lanciato l’allarme segnalando la pericolosità dell’animale. Il sindaco di Sabaudia, Giada Gervasi, ha firmato l’ordinanza di abbattimento che è stata subito eseguita. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri Forestali, i Vigili del Fuoco e i veterinari dell’Asl. Il Comune di Sabaudia ha utilizzato per il caso l’innovativo ed esclusivo sistema “Aras” di allerta alla popolazione, a disposizione dell’ente grazie ad un accordo con l’Associazione di Protezione Civile SI.RA.IN., che è stato diffuso da Radio Onda Blu”.

 

(LatinaCorriere.it)

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Leave a Reply