1 - storie di rivolta &2 - allevamenti e macelli &7 - evasioni 14 Nov 2018 02:09 pm

Vitella in rivolta.

Filottrano (AN), 11 novembre 2018

Fuggita dalla stalla, si era nascosta in un fitto canneto. Hanno dovuto usare la  motosega per aprirsi un varco e riuscire ad avvicinarsi per catturarla, ma era  inavvicinabile e hanno dovuto sedarla per  rimetterla alla catena.

“Quando riescono a fuggire , gli animali allevati trasgrediscono diversi confini: non soltanto muri, recinzioni e cancelli materiali dell’industria zootecnica, ma anche la loro collocazione in quanto domestici rispetto a selvatici da parte della società umana, e i confini concettuali  a posto e fuori posto. […] I loro stessi atti di fuga rappresentano la loro resistenza e mettono in evidenza questi confini. La fuga produce una soggettività e un discorso che contrastano il lavoro normalizzante del potere. ”

da Animali in rivolta di Sarat Colling, p. 139

Vitella scappa dalla stalla, salvata dai vigili del fuoco

 

Trackback This Post | Subscribe to the comments through RSS Feed

Leave a Reply